Siav apre le assunzioni ai profughi ucraini

Siamo alla ricerca di figure con competenze STEM da inserire nell’organico

In questo momento storico particolarmente difficile, è per noi fondamentale supportare, attraverso i mezzi e gli strumenti che abbiamo a disposizione, le persone che vivono in prima persona la drammaticità della guerra.

Siav, software house leader nel settore dell’ECM, ha deciso di aprire le ricerche di personale interno attualmente in corso anche ai profughi ucraini con competenze in discipline scientifico-tecnologiche: si tratta di un gesto concreto che conferma l’impegno a 360° della nostra realtà.

«Siamo chiamati ad agire concretamente per offrire nuove opportunità a chi fugge dalle tragiche circostanze del proprio Paese ed è alla ricerca di un futuro migliore» afferma Elisa Masetto, HR Manager di Siav, che aggiunge: «Sentiamo la responsabilità di promuovere attività di inclusione volte a garantire un nuovo inizio a chi è in difficoltà».

Le figure ricercate includono sia professionisti con esperienza, sia neolaureati in ingegneria, informatica, matematica, fisica, statistica, che potranno unirsi ai team delle filiali presenti a Padova, Roma, Milano, Bologna e Genova.