Contributi per la digitalizzazione: voucher da 10.000 € per le PMI

Fino a 10.000 € per supportare l’efficientamento della tua azienda: a breve sarà finalmente possibile richiedere un contributo a fondo perduto per la digitalizzazione delle Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI).

Il 24 ottobre 2017 è stato finalmente pubblicato da parte del Ministero dello Sviluppo Economico il regolamento del bando che stabilisce un intervento di 100 Milioni di euro a favore della digitalizzazione dei processi aziendali, così come previsto nel decreto detto Destinazione Italia (DL 145-2013).

La misura, che include tra le varie spese ammissibili anche quelle finalizzate al miglioramento dell’efficienza aziendale attraverso la digitalizzazione dei processi, prevede l’erogazione di voucher di importo non superiore a 10.000 € a copertura del 50% della somma di spesa, fino ad esaurimento dei singoli fondi regionali.

Nonostante il numero esiguo di imprese che potranno fruire di questo beneficio (circa 10.000), si tratta di un’interessante opportunità per le PMI italiane, che possono accelerare il complesso processo di aggiornamento tecnologico e digitale, disponendo, grazie al contributo dei voucher per la digitalizzazione, di un supporto rilevante per i propri investimenti.

Per avere accesso alla risorse previste dovrà essere presentata una domanda a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018, attraverso una procedura informatica online che verrà resa disponibile sul portale del MISE. Per completare tale procedura è necessario che le PMI richiedenti siano dotate di una casella di posta PEC attiva e registrata nel Registro delle Imprese e di un dispositivo per apporre la firma digitale.

Sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico è possibile consultare il bando della misura e avere accesso alla documentazione necessaria per inoltrare la richiesta delle agevolazioni.