CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER GESTIONE DOCUMENTALE E WORKFLOW

VOUCHER FINO A 10.000 € PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLE PMI

Ancora per pochi giorni è possibile fare richiesta dei contributi a fondo perduto per i progetti di gestione documentale ed organizzazione di processi digitali.

Il 9 febbraio, infatti, scadrà il termine di presentazione delle domande per i voucher a copertura del 50 % della spesa, fino ad un importo massimo di 10.000 €, per l’acquisto di hardware, software o servizi di consulenza volti al miglioramento dell’efficienza aziendale in un’ottica digitale.

A partire dal 25 maggio 2018 è necessario adeguare l’Organizzazione alle nuove disposizioni relative alla Privacy che impone una più attenta gestione delle informazioni digitali e specifici processi atti a proteggere i dati personali. Da gennaio 2019 tutte le imprese saranno obbligate a gestire la fatturazione elettronica B2B ma già da luglio 2018 l’obbligo dell’utilizzo delle fatture B2B per i carburanti costringerà le aziende a gestire la ricezione delle fatture elettroniche al posto delle carte carburanti.

Potresti quindi cogliere questa interessante opportunità di finanziamento per migliorare la tua organizzazione, per rispondere alle normative imposte dal GDPR o per implementare soluzioni di Fatturazione Elettronica B2B.

Approfondisci tutti i dettagli della misura e le regole di partecipazione al bando, per ottenere i voucher dei contributi a fondo perduto, consultando l’area dedicata nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico e richiedi il supporto di un consulente Siav per valutare la soluzione più adatta alle tue necessità.