esterometro proroga 30 aprile

La proroga per l’invio dei dati relativi alle fatture estere, annunciata il 13 febbraio scorso dal sottosegretario all’Economia, Massimo Bitonci, è arrivata. Il Decreto prevede anche la proroga per l’invio dell’ultimo spesometro e per la comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA.

Come anticipato nella giornata di ieri in una nota ufficiale dal Ministero dell’economia e delle finanze, il D.P.C.M., che proroga la scadenza dell’ultimo spesometro e dell’esterometro, è arrivato alla firma e sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale dopo la registrazione preso la Corte dei Conti.

Nello specifico, il Decreto stabilisce la proroga al 30 aprile sia dell’ultimo ultimo spesometro (ultimo perché l’obbligo è andato in pensione con l’introduzione della fattura elettronica dal 1° gennaio 2019) che dell’esterometro. La proroga relativa all’ultimo spesometro riguarda le comunicazioni del terzo e del quarto trimestre 2018 e, per coloro che hanno optato per la trasmissione semestrale, del secondo semestre 2018. La proroga relativa all’esterometro riguarda sia la scadenza di invio di fine febbraio, con riferimento alle fatture estere di gennaio, che di fine marzo, con riferimento alle fatture estere di febbraio.

Rinviato al 10 aprile 2019 anche il termine, che sarebbe scaduto il 28 febbraio come per l’ultimo spesometro e per l’esterometro, per la comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA del quarto trimestre 2018.

Dunque, chi ha emesso o ricevuto fatture estere dal 1° gennaio 2019 al 28 febbraio 2019 dovrà inviare le relative comunicazioni all’Agenzia delle entrate entro la data del 30 aprile 2019. Sempre entro il 30 aprile dovranno essere inviate le comunicazioni dell’ultimo spesometro 2018.

Entro il 10 aprile dovrà essere inviata la comunicazione relativa alla liquidazione IVA del quarto trimestre dello scorso anno.