Il futuro HR è già realtà. Gli strumenti che consentono all’ufficio Risorse Umane di rivoluzionare i processi, risparmiando tempo e rendendo più efficienti e sicure Continua a leggere

La scadenza per la messa in conservazione delle Fatture Elettroniche e dei documenti informatici di rilievo tributario relativi all’anno 2019 è stata prorogata di 3 mesi.

A seguito della pubblicazione n.70 del 22/03/2021 in Gazzetta Ufficiale del “Decreto Sostegni” è stata ufficializzata la proroga per la messa in conservazione digitale dei documenti informatici di rilievo tributario relativi all’anno 2019 (rif. Art. 5 comma 16).

La notizia era già stata parzialmente anticipata dal MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) tramite un comunicato stampa del 13 marzo scorso.
La proroga – si legge nel comunicato – tiene conto del fatto che l’adempimento in oggetto costituisce una novità nel panorama delle scadenze tributarie, dato che l’obbligo di fatturazione elettronica B2B è stato introdotto come noto il 1° gennaio 2019.

Ricordiamo che secondo le disposizioni normative di cui al DMEF 17/06/2014, il processo di conservazione dei documenti elettronici deve concludersi entro 3 mesi dal termine di presentazione delle dichiarazioni annuale relative al periodo di imposta cui i documenti si riferiscono; in altre parole, dato che le dichiarazioni dei redditi del periodo di imposta 2019 andavano presentate entro il 10/12/2020, le fatture (attive e passive) del 2019 andavano portate in conservazione entro il 10 marzo 2021.
Le richieste di numerosi operatori, impegnati a far fronte a nuovi adempimenti legati alle misure straordinarie varate dal Governo in contrasto alla crisi economica da Covid-19, sono tuttavia state accolte e il MEF ha appunto prorogato la scadenza di 3 mesi con la formalizzazione della proroga nel “Decreto Sostegni”.

In linea con quanto anticipato in questo blog, analizziamo alcuni aspetti delle Linee guida che, in virtù della rilevanza che rivestono nella corretta gestione del patrimonio documentario di una organizzazione, richiedono qualche riflessione ulteriore finalizzata ad indagare le concrete possibilità di applicazione al contesto digitale. In questo articolo ci occupiamo dell’archivio informatico, seguiranno successivi approfondimenti su altre tematiche.

Continua a leggere

Il 2020 ha visto nascere il Competence Center SAP di Siav, un team trasversale di specialisti SAP capitanato da Lorenzo Della Vedova, Delivery Manager dell’area Nord Ovest.

Continua a leggere

Come è noto il 10 settembre 2020 sono entrate in vigore le Linee guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici emanate da AgID ai sensi dell’art. 71 del Codice dell’Amministrazione digitale.

Lungi dal condurre una analisi sugli impatti tecnici relativi alla loro applicazione, l’obiettivo di questo articolo e dei successivi approfondimenti è quello di sottolineare il valore delle Linee guida che, pur nella difficoltà di interpretazione di alcuni passaggi, danno nuovo smalto ai principi archivistici Continua a leggere